laptop Stefano Lorenzetto, nato a Verona l’11 luglio 1956, giornalista e scrittore, è direttore editoriale e articolista del quotidiano La Verità, fondato nel settembre 2016 con Maurizio Belpietro.
È consigliere dell’editore nella casa editrice Marsilio.
Collabora con il settimanale Panorama, il mensile Arbiter e il quotidiano L’Arena.
In oltre 40 anni di professione giornalistica ha scritto per una cinquantina di testate.
Prima assunzione a L’Arena di Verona nel 1975.
Dopo aver fondato con alcuni colleghi il settimanale Il Nuovo Veronese, dal quale è nata Telenuovo, nel 1983 è tornato all’Arena.
Nel 1995 ha lasciato da caporedattore il quotidiano veronese per trasferirsi a Milano, chiamato al Giornale da Vittorio Feltri, del quale è stato vicedirettore vicario, ruolo che ha continuato a ricoprire anche con Mario Cervi e Maurizio Belpietro fino al 1998, quando ha scelto di dimettersi per dedicarsi a tempo pieno alla scrittura.
Dall’agosto 1998, ininterrottamente, ha pubblicato ogni settimana sul Giornale un’intervista di un’intera pagina. L’ultima serie, Tipi italiani, dedicata in prevalenza a personaggi poco noti, è in assoluto la più lunga che sia mai apparsa sulla stampa mondiale edal 2011 è stata omologata per cinque volte dal Guinness World Records. Ha raggiunto le 769 puntate e si è conclusa il 30 agosto 2015, con le dimissioni dell’autore dal Giornale.
Nel 2003 il direttore di Rai Educational, Giovanni Minoli, gli ha affidato il programma Internet café, 77 puntate in onda su Raitre.
In precedenza aveva collaborato con Maurizio Costanzo
alla realizzazione del Maurizio Costanzo Show.
È stato collaboratore fisso del Corriere della Sera, dei settimanali L’Europeo e Anna, dei mensili Quattroruote e Capital.
Ha scritto fra l’altro per Oggi, Domenica del Corriere, Sette, Gente, Epoca, Visto, Dipiù, Class, L’Occhio, Noi, Ciak, A Tavola, Doctor, Medical Digest e per le riviste di bordo dell’Alitalia e della Lauda Air, Ulisse e Roger.
Nel 1994 ha pubblicato il libro Fatti in casa (Sperling & Kupfer), con prefazione di Enzo Biagi.
Nel 2000 ha pubblicato Dimenticati (Marsilio), sempre con prefazione di Biagi.
Nel 2002 ha pubblicato Italiani per bene (Marsilio), con prefazione di Mario Cervi.
Nel 2004 ha pubblicato Tipi italiani (Marsilio), con prefazione di Giovanni Minoli.
Nel 2004 ha firmato con il fotografo Fulvio Roiter il volume Valpolicella.
Nel 2006 ha pubblicato Dizionario del buon senso (Marsilio), con prefazione di Vittorio Messori.
Nel 2007 ha pubblicato Vita morte miracoli (Marsilio), con prefazione di Giuliano Ferrara.
Nel 2008 ha pubblicato Baldus (Marsilio), con altri autori.
Nel 2009 ha pubblicato Si ringrazia per le amorevoli cure prestate (Marsilio), con prefazione di Lucetta Scaraffia.
Nel settembre 2010 ha pubblicato Cuor di veneto (Marsilio).
Nel novembre 2010 ha pubblicato Il Vittorioso (Marsilio),
biografia di Vittorio Feltri, sotto forma di intervista, arrivata alla quinta ristampa, per un totale di 100.000 copie.
Nel 2011 ha pubblicato Visti da lontano (Marsilio).
Nel 2012 ha pubblicato La versione di Tosi (Marsilio),
biografia-intervista del sindaco di Verona, Flavio Tosi.
Nel 2013 ha pubblicato Hic sunt leones (Marsilio).
Nel 2014 ha pubblicato Buoni e cattivi (Marsilio) con Vittorio Feltri e L’Italia che vorrei (Marsilio) con Fabio Franceschi.
Nel marzo 2016 ha pubblicato Giganti (Marsilio).
Nel settembre 2016 ha pubblicato L’Italia del Family day (Marsilio), con Massimo Gandolfini.
Nel 1991 ha vinto il premio giornalistico Norman Rockwell (giuria: Giulio Andreotti, Peter Rockwell, Judy Goffman, Cesare Marchi, Giovanni Nuvoletti, Giancarlo Vigorelli).
Nel 1997 ha vinto il premio giornalistico Penna d’Oca promosso dall’Unioncamere del Veneto.
Nel 2000 ha vinto il premio Estense per il libro Dimenticati (giuria: Carlo Bo, Gaetano Afeltra, Franco Cangini, Mario Cervi, Gianantonio Cibotto, Ettore Della Giovanna, Paolo Granzotto, Marco Leonelli, Valentino Pesci, Leone Piccioni, Folco Quilici, Sergio Romano, Sergio Zavoli).
Nel 2002 il presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi gli ha consegnato il 37° premio Saint-Vincent di giornalismo.
Nel 2002 il suo libro Italiani per bene è stato finalista al premio Settembrini.
Nel 2004 ha vinto il premio Cortina terzo millennio ed è stato proclamato “Personaggio dell’anno 2004”.
Nel 2004 ha vinto la prima edizione del premio “Una carriera per il giornalismo”, istituito dalla Regione Veneto.
Nel 2005 gli è stato consegnato a Roma il premio “L’eccellenza e il buongoverno” promosso dalla Fondazione Ali.
Nel 2006 ha vinto il premio internazionale Guido Carletti per la solidarietà.
Nel 2011 ha vinto il premio Biagio Agnes alla carriera, istituito in memoria dello scomparso direttore generale della Rai, con la seguente motivazione: «È, in assoluto e per riconoscimento generale, il miglior intervistatore italiano mai esistito» (giuria: Gianni Letta, Giulio Anselmi, Alessandro Barbano, Maurizio Belpietro, Virman Cusenza, Giuliano De Risi, Paolo Garimberti, Giampiero Gramaglia, Roberto Iadicicco, Paolo Liguori, Pierluigi Magnaschi, Giuseppe Marra, Antonio Martusciello, Roberto Napoletano, Mario Orfeo, Mario Pirani, Antonio Preziosi; membri di diritto: Luigi Gubitosi, in qualità di direttore generale della Rai; Enzo Iacopino, presidente dell’Ordine nazionale dei giornalisti; Stefano Caldoro, presidente della Regione Campania).
Sempre nel 2011 è stato uno dei quattro finalisti del premio Estense per il libro Il Vittorioso.
Nel 2012 ha vinto ha vinto per la sezione carta stampata la prima edizione del premio di giornalismo “La solidarietà e le grandi firme”, organizzato dal Lions club international Multidistretto 108 Italy, che raggruppa tutti i 17 distretti italiani dell’associazione umanitaria.
Nel 2013 ha vinto il premio Giorgio Lago per il giornalismo e il premio Sulmona per la carta stampata.
Con Enzo Bettiza, Piero Ostellino, Gad Lerner, Miriam Mafai, Vittorio Feltri, Magdi Allam, Barbara Palombelli, Gianni Riotta e altri è stato fra i docenti del master in giornalismo “Leonardo Mondadori”, istituito in memoria dell’editore scomparso prematuramente.
Fa parte delle giurie del premio letterario 12 Apostoli, del premio Masi Civiltà veneta e del premio Caro direttore.
Alcuni dei suoi scoop - come la storia della tragica fine della prima moglie e del figlio segreto di Benito Mussolini, fatti internare dal duce in manicomio, e un’intervista con il cameriere abruzzese di Adolf Hitler - sono stati ripresi da The Times, National Enquirer, Courrier International, Weekly World News, Point de Vue e altri organi di stampa internazionali.


Per la sua attività giornalistica è citato nei seguenti libri:

Riccardo Ruggeri, America. Un romanzo gotico (Marsilio)
Alberto Mazzuca, Penne al vetriolo (Minerva)
Aldo Forbice, Restate affamati, restate folli (Ibiskos Ulivieri)
Renzo Mazzaro, Veneto anno zero (Laterza)
Antonello Belluco, Il "mio" Segreto di Italia (Il Torchio)
Bruno Zanin, Nessuno dovrà saperlo (Grafica Veneta)
Alberto Pezzini, Volevo fare l’avvocato (Historica)
Paolo Isotta, La virtù dell’elefante (Marsilio)
Massimo Del Papa, Il rompicoglioni (Liberali editore)
Antonio Socci, Tornati dall’Adilà (Rizzoli)
Magdi Allam, Io amo l'Italia (Mondadori)
Alessandro Trocino, Popstar della cultura (Fazi editore)
Adalberto Signore e Alessandro Trocino, Razza padana (Rcs)
Enzo Soresi, Il cervello anarchico (Utet)
Salvo Di Grazia, Salute e bugie (Chiarelettere)
Giuseppe D’Ambrogio Angelillo, L’uomo di terra (Acquaviva)
Guinness World Records 2014 (Mondadori)
Rocco Turi, Storia segreta del Pci (Rubbettino)
AA.VV., Rolly Marchi. Cuore trentino (Nuovi Sentieri Editore)
Riccardo Ruggeri, Parole in libertà (Grantorino libri)
Aldo Cazzullo, L’Italia s’è ridesta (Mondadori)
Gianni Romolotti, Medjugorje. E poi? (Sugarco Edizioni)
Bruno Vespa, Questo amore (Mondadori-Rai Eri)
Pino Aprile, Giù al Sud (Piemme)
Monica Zornetta, Ludwig (Dalai editore)
Guinness World Records 2012 (Mondadori)
Andrea Tornielli, Il futuro e la speranza (Piemme)
Giampaolo Pansa, Carta straccia (Rizzoli)
Pietro Calabrese, L’albero dei mille anni (Rizzoli)
Guinness World Records 2011 (Mondadori)
Bruno Vespa, Il cuore e la spada (Mondadori)
Massimo Pini, Craxi (Mondadori)
Luciano Lanna e Filippo Rossi, Fascisti immaginari (Vallecchi)
Carlo Baccarin, Che fine ha fatto la Dc (Gregoriana)
Francesca Paci, Islam e violenza (Laterza)
Giorgio Fornoni, Ai confini del mondo (Chiarelettere)
Toni Paone, Frankenstein & Al Qaeda (Italian University Press)
Paolo Boggi, Poveri con la griffe (Lubrina Editore)
Gian Antonio Stella, Negri, froci, giudei & Co. (Rizzoli)
Renato Farina, Alias agente Betulla (Piemme)
Alessandro Marzo Magno, Piave (Il Saggiatore)
Paolo Pillitteri, Non è vero ma ci credo (Spirali)
 Mario Cervi e Luigi Mascheroni, Gli anni del piombo (Mursia)
 Alberto Mazzuca, Guazzaloca. Una vita in salita (Medimond)
 Giorgio Dell’Arti, Primo libro delle profezie (Marsilio)
 Mario Cervi e Nicola Porro, Sprecopoli (Mondadori)
 Bernardo Caprotti, Falce e carrello (Marsilio)
 Silvia Ognibene, Esordienti da spennare (Terre di mezzo)
 Mauro della Porta Raffo, I film della nostra vita (Ares)
 Giancarlo Fornari, L’imbarbarimento del linguaggio politico (Ediesse)
 Giuseppe Mayda, Il pugnale di Mussolini (Il Mulino)
 Giorgio Dell’Arti e Massimo Parrini, Catalogo dei viventi (Marsilio)
 Bruno Vespa, Storia d’Italia da Mussolini a Berlusconi (Mondadori)
 Gian Antonio Stella, Avanti popolo (Rizzoli)
 Enzo Catania, Giallo Pasolini (Agar Edizioni)
 Mario Giordano, Senti chi parla (Mondadori)
 Renato Farina, Cristina Newburgh, Si dimagrisce così (Libero)
 Marco Zeni, La moglie di Mussolini (Effe e Erre)
 Carlo Mattogno, The bunkers of Auschwitz (Theses & Dissertations)
 Mario Giordano, Siamo fritti (Mondadori)
 Gian Antonio Stella, Tribù (Mondadori)
 Hans Ruesch, La medicina smascherata (Editori Riuniti)
 Giuseppe Zigaina, Pasolini e la morte (Marsilio)
 Francesco Agnoli, La fecondazione artificiale (Segno)
 Paolo Massobrio, Il golosario (Comunica)
 Rocco Turi, Gladio Rossa (Marsilio)
 Enzo Catania, Bettino Craxi (Boroli Editore)
 Umberto Rapetto e Roberto Di Nunzio, Attacco all’Iraq (Bur)
 Gian Antonio Stella, Schei (Baldini & Castoldi)
 Valerio Riva, Oro da Mosca (Mondadori)
 Sergio Saviane, Il miliardario (Marsilio)
 Luciana Baldrighi, Feltri racconta Feltri (Sperling & Kupfer)
 Alberto Papuzzi, Manuale del giornalista (Donzelli)
 Renzo Allegri, Cronista all’inferno (Mondadori)
 

 

TORNA SU

versione stampabile

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

ACQUISTA LIBRO

ACQUISTA E-BOOK

  •    

  •    


 

Stefano Lorenzetto official web site © All rights reserved - Powered by Novamind